StreamSoft Web Agency SEO
Applicazioni Web

SEO ottimizzazione e posizionamento sui motori di ricerca

Seo


  1. Seo Significato
  2. A cosa serve una strategia SEO?
  3. Come fa Google a ricercarvi?
  4. Devi sfruttare una strategia long tail di occupazione delle SERP

SEO significato

Una buona attività di SEO - Search Engine Optimization - ottimizzazione di un sito web per i motori di ricerca - permette di aumentare la visibilità di un sito web nei motori di ricerca.

Come funziona e a cosa serve una strategia SEO?

Lo scopo è di guidare più traffico utile, senza ricorrere a pubblicità a pagamento, su un determinato sito. Ma un errore comune che tutti fanno è pensare che posizionarsi ai primi posti dei motori di ricerca significa avere più visite. Non è così, vediamo come funziona il posizionamento.

Paesino


Google AdWords

Ecco un esempio: supponiamo di essere in un paesino sperduto di montagna dove l’età media delle persone è 70 anni. Se decido di aprire un negozio di articoli per neonati tipo passeggini, lettini, … è probabile che sarò il solo negozio di quel genere, non avrò concorrenti e sarò il primo della lista se qualcuno mi ricerca in quella zona ma quasi sicuramente non avrò mai un cliente che entra nel negozio…Questo perché la mia attività non è utile. Probabilmente nessuno ne avrebbe mai bisogno. La stessa cosa accade sul web.

Essere posizionati ai primi posti nei motori di ricerca non è detto che vi farà avere più visite. Questo perché dipende da come siete ricercati.

Come fa Google a ricercarvi?

Prendo in esame Google perché è il motore di ricerca più utilizzato) Periodicamente Google scansiona (CRAWLING) la rete con dei spider (robot) alla ricerca di pagine e di informazioni. Tramite degli algoritmi di semantica Google si accorge se il contenuto del sito ha contenuti di valore o è frutto della copiatura da altri siti. Gli spider regolarmente ritornano sui siti scansionati alla ricerca di variazioni o nuovi contenuti. Per questo motivo si dice che una volta creato un nuovo contenuto è necessario farlo “digerire” a Google ossia è necessario attendere che lo spider Google torni sul nostro sito e si accorga delle nuove informazioni. Lo spider di Google si chiama Googlebot.
Avere un sito ottimizzato vuol dire facilitare il lavoro degli spider fornendo contenuti facilmente accessibili e comprensibili da parte di Googlebot. Ogni contenuto del sito viene poi copiato nel database di Google ed indicizzato sulla base di keywords o parole chiave che sono state trovate all’interno del sito. E’ quindi molto importante la scelta delle parole chiave perché sono quelle con le quali saremmo ricercati sulla rete.

Le keywords devono essere attinenti ai contenuti del sito e ricercabili

Ai fini del posizionamento le keywords devono essere attinenti ai contenuti perché sarà tramite le keywords che il mio testo sarà trovato. Quindi se ho un sito di un hotel 3 stelle a Roma non posso inserire keywords non pertinenti al mio argomento altrimenti rischierei magari invece di comparire nelle ricerche di un bed and breakfast a Napoli.
Le keywords devono essere ricercabili ossia utilizzate di frequenza nelle ricerche da parte degli utenti. Se all’interno del sito inserisco Keywords che nessuno utilizza per ricercare il mio argomento allora il sito potrà pure essere al primo posto per contenuti utili ed interessanti ma nessuno lo troverà in quanto nessuno digiterà sulla barra di ricerca di Google proprio quelle keywords. Farò quindi la fine del negozio di articoli per neonato di prima. Il più famoso tool che ci può aiutare nell’analisi delle parole chiave è Google AdWords. Google AdWords ci aiuta a capire quali sono le keywords più utilizzate e ci fornisce dei suggerimenti. Ad esempio supponiamo di avere un sito di prodotti abbigliamento sportivo ed utilizzo come parola chiave “abbigliamento per fitness”. Google AdWords mi dice che la media di ricerca mensile per tale keywords è di 10-100 ossia statisticamente potrò avere 3 visualizzazioni al giorno, diversamente se utilizzo la parola “scarpe” dove la media ricerca mensile è di 10.000-100.000 ossia circa 3333 visualizzazioni al giorno.

Una volta indicizzato il contenuto del nostro sito Google lo classifica (ranking) rispetto ad una determinata richiesta (query) che potrà ricevere in futuro. Un sito con un buon posizionamento ottenuto attraverso una buona ottimizzazione, si troverà nei primi posti nel ranking (ossia nella classifica) dei risultati del motori di ricerca in relazione a determinate keywords. Tutto questo processo descritto dell’attività che fa Google fa sì che quando inseriamo all’interno della barra di ricerca di Google le parole che vogliamo ricercare Google è in grado in una frazione di secondo di restituire una pagina contenente i risultati corrispondenti, classificati (ranking) per importanza e/o rilevanza. La pagina dei risultati chiamata SERP- Search Engine Result Page - restituisce un elenco di siti ordinati in base alla pertinenza dei documenti indicizzati rispetto alle parole chiave. Con l’avvento delle campagne pubblicitarie, annunci a pagamento, i risultati di ricerca possono anche essere condizionati. Infatti ultimamente i primi 5 risultati sono solitamente annunci a pagamento indicati dalla sigla “Ann”. Al termine della campagna il sito sparisce dalla SERP e ritorna ad essere nella sua posizione originaria secondo l’indicizzazione di Google. I link sponsorizzati derivano da attività di SEA - Search Engine Advertising. Con il termine di SEM - Search Engine Marketing - si indica invece l’intera attività di web marketing che comprende appunto SEO e SEA.

Ma cosa fare per migliorare il posizionamento del nostro sito sulla pagina dei risultati - SERP - di Google?
E quali sono i costi della SEO?
Mi accorgo sempre di più che sulla rete vi sono molte informazioni sulle strategie SEO ma per i neofiti come lo siamo stati tutti all’inizio trovo che molte spiegazioni sono in realtà di difficile comprensione. Per questo motivo cerco di tradurre i concetti dell'ottimizzazione di un sito a partire da un esempio.

Pensate Internet come al mondo dove si sono metropoli, città, paesi, … Ogni metropoli, città e paese è raggiungibile da strade diverse. Di norma più la città è grande e più vi sono differenti strade per raggiungerla. Invece paesini piccoli di montagna hanno magari una unica via di percorrenza per arrivarci. O addirittura paesini abbandonati non hanno più strade percorribili perché magari distrutte da una frana o altro. Più la città è conosciuta più troverò le sue indicazioni in luoghi più disparati. Vi è mai capitato di trovarvi in un luogo in montagna e trovare una segnaletica con le frecce che indicano la direzione per andare verso Roma, Madrid, New York? All’interno della città vi sono magari dei monumenti particolari da visitare e quindi più le indicazioni stradali sono accurate e chiare più sarà più facile girare anche all’interno della città per visitarla. Quando giungete presso il monumento vi sono spesso dei pannelli informativi-didattici intesi allo scopo di valorizzare i beni culturali e fornire sintetiche informazioni di carattere storico artistico. I pannelli sono di norma corredati da illustrazioni e da testi in italiano ed inglese. Ecco così funziona anche il Web. Le metropoli, città, pesi, … sono i siti.

Più il sito ha pagine e più ha contenuti. Lo spider di Google ha lo scopo di trovare nuovi siti (ossia nuove città) ma in particolare pagine di informazioni. E’ pertanto importante strutturare il sito (la città) in modo da renderlo di chiara lettura per lo spider. La struttura consigliata dei link è quella ad albero: si parte dalla Home, si scende ad un livello inferiore, e così via…. L’HTML che utilizziamo deve essere pulito e di facile comprensione. Troppo codice java inserito lo rallenta notevolmente aumentando il tempo di apertura del sito: è come percorrere una strada molto Trafficata - in certi luoghi nell’orario di punta si possono impiegare ore per percorrere solo 5 km. Inoltre più il sito ha dei contenuti di rilievo e più sarà linkato (citato) da altri siti. Un sito con molti link in entrata ossia che portano a lui è molto importante. Inoltre più il sito che ci linka è pertinente ai nostri contenuti ed a sua volta è autorevole più il nostro sito sarà ottimizzato. Inoltre è importante che ogni link interno al sito sia funzionante (vedi le strade che portano in città) ed aggiornato correttamente per ottenere un buon posizionamento sul web. Se il sito web contiene dei broken link (link rotti) è come essere in una strada piena di buche di difficile percorrenza.

Per controllare la lista dei link in entrata nel nostro sito vi sono diversi tool come Moz, SemRush e Streamsoft. I contenuti di un sito sono come i pannelli informativi-didattici. Più i contenuti saranno lunghi, dettagliati ed approfonditi più saranno apprezzati da Google che ci classificherà come un esperto in materia assegnandoci un alto valore di ranking. Infatti tramite l’introduzione dell’algoritmo Hummingbird Google è ora in grado di capire anche il contesto dei testi al fine di poter effettuare delle ricerche semantiche. Sul web potete trovare diversi consigli su come scrivere dei contenuti da valore ma il miglior consiglio che vi dò io è quello di scrivere un testo chiaro e comprensibile a chiunque lo legga. Pensate a quale messaggio volete dare e non abbiate paura di scriverlo con le vostre parole. Le strade che percorriamo devono essere sicure senza cadere in pericoli quali … e quindi allo stesso modo Google preferisce il protocollo https piuttosto http.
Ecco un elenco delle 9 tecniche SEO assolutamente da conscere.

Cos’è una Sitemap XML? Lo sapevi quanto è importante per il SEO?

Supponi di dover acquistare una casa sulla carta e ti rechi presso una agenzia immobiliare.
L’agenzia ti farà visionare la planimetria della casa con le stanze che la compongono.
La planimetria è utile perché ti consente di capire meglio il numero delle stanze, la loro disposizione, la loro grandezza...
La stessa cosa avviene sul web.
Il tuo sito web rappresenta la nuova casa che visioni in agenzia.
Ogni pagina del tuo sito è una stanza della casa.
La Sitemap XML è la planimetria della casa. Tramite la Sitemap XML Google, ossia tu possibile acquirente, trova rapidamente e facilmente tutte le stanze della casa.
Delle Sitemap XMP pochi ne parlano ma in realtà sono molto importanti per il SEO perché rendono
più facile per Google trovare le pagine del tuo sito. Infatti Google classifica le PAGINE web.
Non avere una Sitemap XML non comporta a nessun svantaggio ma sicuramente migliora il tuo SEO.
Quindi è molto utile gestire la Sitemap XML.
Quando è utile gestire la Sitemap XML:
• Ogni volta che viene creata una nuova pagine sul tuo sito - avviso Google che è nata una nuova pagina - aiutiamo Google a trovarci
• Il sito non è ben strutturato o ben collegato - aiuto Google a trovare tutte le pagine. La Sitemap XML fornisce al bot un elenco di collegamenti organizzati in modo gerarchico.
Pertanto, i bot possono accedere a qualsiasi pagina anche se non è ben collegata alle altre pagine del sito web.
• Il sito è nuovo - nessuno lo conosce - nessuno lo sta linkando. La Sitemap informa i motori di ricerca circa il momento in cui una certa pagina viene aggiornata e con quale frequenza il sito è stato modificato.


Come creare la Sitemap XML?
Google ha stabilito uno specifico protocollo che deve essere rispettato.
La Sitemap XML deve iniziare con questo tag:
<urlset xmlns = "http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9"> e deve utilizzare la codifica UTF-8.
Esistono anche dei tool che ti possono aiutare a crearla automaticamente.
La Sitemap XML deve essere poi caricata sul tuo server web.

<urlset xmlns="http://www.google.com/schemas/sitemap/0.9">
<loc>http://www.streamsoft.it/posizionamento-siti-web/seo.html</loc>
<lastmod>2018-05-01</lastmod>
</url>
</urlset>


SOFTWARE HOUSE: CHI SIAMO

Streamsoft è un'azienda software di Verona. La nostra mission è quella di offrire soluzioni IT innovative con alti standard di qualità e professionalità dedicati alle PMI italiane trasformando le sfide globali in opportunità di crescita per entrambi.

 

Bot Spider Oracle Hardware SEO AdWords VLDB Consulenza Web Design Social VmWare


SERVIZI WEB

Consulenza

Servizi SEO

Servizi Social Media Marketing

Campagne AdWords

Campagne Facebook Ads



SEO: COMPETENZE

Virtualizzazione

Web Design

Web Crawler

Bot

VLDB